Il tuo cranio modella il tuo udito

Alcuni locali per concerti, come la Symphony Hall di Boston, sono noti per riflettere magnificamente i suoni di un’orchestra. Si scopre che c’è un processo simile in atto nella coclea, nel profondo dell’orecchio, dove una minuscola cavità ossea ospita l’organo che ti consente di ascoltare.

“È come se fosse la sua piccola camera acustica, se vuoi. Quindi tutto ciò che senti entra nel nostro orecchio e poi entra in questa piccola camera ossuta. ”

Mike Gordon, psicologo alla William Paterson University nel New Jersey. Ma mentre studiava questo processo, ha anche scoperto che in realtà c’è molta variabilità nel modo in cui le persone ascoltano. Alcune frequenze possono apparire decine di decibel più forti o più silenziose della media, in base alle proprietà risonanti del cranio di una persona.

“Siamo rimasti scioccati. La mia prima versione della bozza aveva punti esclamativi dappertutto, ma alla fine li abbiamo rimossi dalla copia finale. ”

In primo luogo, il team di Gordon ha sottoposto a 30 volontari un test dell’udito, il tipo standard, in cui diverse frequenze di toni vengono riprodotte a volume variabile. Quindi hanno eseguito un test dell’udito per “conduzione ossea”, in cui le vibrazioni vengono trasmesse direttamente sul cranio, da dietro l’orecchio.

Alla fine, hanno proiettato un rumore bianco come questo …

[CLIP: White noise sample]

… attraverso il cranio, da dietro l’orecchio, e ha registrato ciò che è uscito sulla fronte. Questo è quel rumore bianco …

[CLIP: White noise sample]

… filtrato attraverso il cranio di Gordon:

[CLIP: White noise sample 2]

Con quei campioni filtrati, sono stati in grado di vedere le impronte digitali spettrali uniche che ogni teschio di volontario ha lasciato sul rumore bianco, amplificando alcune frequenze e smorzandone altre. E quegli alti e bassi erano in realtà correlati alla capacità di ciascun volontario di percepire determinate frequenze nel test dell’udito di conduzione ossea. Senso:

“Il teschio stesso, perché è una cosa così intima e personale, modellerà la tua esperienza del mondo, percettivamente”.

I risultati compaiono nel Diario della Acoustical Society of America.[MichaelSGordonetal[MichaelSGordonetalDifferenze individuali nelle proprietà acustiche dei teschi umani]

Sebbene la ricerca sia solo preliminare, Gordon afferma che potrebbero esserci alcuni interessanti usi terapeutici di questa nuova intuizione. “E se potessimo far passare facilmente e in modo semplice il rumore della banda larga attraverso il cranio di qualcuno e vedere come è stato filtrato, per poi farlo di nuovo in seguito. Ci mostrerebbe un infortunio? Bene, potrebbe accadere se il cranio cambiasse radicalmente, il che potrebbe indicare una ferita alla testa.

E, più banalmente, dice, forse potrebbe spiegare perché non riesci davvero a sopportare quel cantante che tutti amano. Dai la colpa alle proprietà risonanti del tuo cranio.

—Christopher Intagliata

[[Il testo sopra è una trascrizione di questo podcast.]

About admin

Check Also

I cambiamenti costanti tra gli stati mentali segnano una firma della coscienza

Immagina di guidare per lavorare lungo lo stesso percorso che percorri ogni giorno. La tua …

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *